Pregare con gli intercessori

Dio non ha lasciato l’uomo solo di fronte ai misteri della sua esistenza. Gli ha donato la sua Parola, il suo Verbo di Vita incarnato in Gesù; e la Chiesa istituita da Cristo, animata dallo Spirito, gli rende testimonianza. Ancor più. Esiste un costante dialogo fra Dio e l’uomo: l’intercessione è là vicinissima, semplicissima come il cammino dei figli verso il loro Padre.

“Beati i perseguitati...” Questa parola si riferisce prima di tutto a Gesù. “Con la sua passione e la sua croce, con la sua resurrezione egli ha vinto la morte, ci ha donato la vita”, continua a ripetere la liturgia. Ecco il centro della vita di Gesù nostro salvatore!

Nell’intercessione diventiamo coloro che chiamano e accolgono Dio per gli altri, attirando su di loro le grazie che essi non hanno più la forza o il coraggio di domandare.