Il sinodo straordinario

Version imprimable PDF version Partager sur Twitter Partager sur Facebook

I problemi attuali non sono così nuovi come si pensa; se si ha il senso della storia, la questione del rapporto tra vita morale e vita sacramentale è stato al centro dell'attenzione della Chiesa dai tempi apostolici ad oggi. Basta dare un'occhiata ai Vangeli e le lettere degli apostoli, soprattutto in Paolo, per constatare che tutto è già lì. Per quanto riguarda il momento attuale, dobbiamo ricordare il Sinodo sulla Famiglia del 1980, i cui risultati sono nella esortazione apostolica di Giovanni Paolo II, Familiaris Consortio, del 22 Novembre 1981.

La questione ermeneutica fondamentale non è l'adattamento della Chiesa ai tempi presenti, ma nella fedeltà al Vangelo, perché la Chiesa non è una banderuola, ma una bussola. Questa non è una questione soggettiva, non sono in gioco  la comprensione, la tolleranza, o l’accoglienza.; la questione chiave è lasciarsi toccare dal Vangelo attraverso il ministero della Chiesa che, nel nome del Signore ci invita tutti alla conversione, a vivere in santità, secondo il disegno di Dio. E, nel nostro caso, secondo il carisma e la missione delle END.

Come Movimento, restiamo uniti nella preghiera per il Sinodo straordinario dei Vescovi, perché sia un momento provvidenziale di riflessione e di discernimento sulla famiglia cristiana e sul cammino di fedeltà e di santità che è chiamata per vocazione e missione, a seguire oggi.
 

P. José Jacinto Ferreira de Farias s.c.j