Un regalo geniale della chiesa: essere Consigliere Spirituali d'équipe !

Version imprimable PDF version Partager sur Twitter Partager sur Facebook

I Consiglieri Spirituali ci confidano:
“Apprezzo questo luogo di rigenerazione spirituale.” (25 anni d'équipe)
“Le équipes, sono miele sul mio cuore.
Vivo affianco alle famiglie cristiane.”
(8anni d'équipe)
“Nelle équipes, succede qualcosa nei cuori dei preti.
C'è un segreto!”
(1 anno d'équipe) 

Prete o Consigliere ?

Intorno a noi, non si sa chi è CS. Non si fa per nomina. Dipende dal libero arbitro. La ricerca del CS è molto difficile. Il CS è sicuramente un accompagnatore, ma è sicuramente accompagnato.

Quest' aspetto fraterno non l'hai trovato altrove ?

Quest'équipe è il mio luogo di vita, è importante per me continuare malgrato les responsabilità nella mia diocesi. Mi sono posto la questione “E'buono per me ?” E'una missione della Chiesa. Avere le radice in una chiesa locale a molto illuminato gli équipiers.
Ho trovato qualcosa di particolarmente fondato sul rapporto tra ministero del prete e il sacramente del matrimonio. Un influsso sulla mia missione di prete da 6 anni: preparazione al matrimonio, Tandem, ...

Quale distanza tra il prete e gli équipiers ? Prossimità o vis-a-vis ? Équipier o altro ? Autorità o alla buona ?

Avere distanza per rispetto di ogni famiglia.  Non sono io ha dire quello che si vive nel seno delle famiglia. I responsabili conducono il dialogo, non io. Questi genitori, queste coppie ed il prete ci indirizzano fortemente sull'esperienza della paternità. Questa umanità ci è offerta da coloro che si amano e creano delle famiglie.

Come accompagnare i momenti difficili di una vita d'équipe ? Quale è il posto del CS ?

È molto importante essere umanamente prete, è la mia vocazione profonda. In una équipe, ci sono tante ricchezze. C'è una forte comunione nella nostra vocazione di battezzati. Quando Cristo vede e racconta la vita della gente, Lui vede l'opera di Dio; questo ci insegna l'amalgama con un'équipe Notre-Dame. Poco a poco, stando sempre vicini, il dono di Dio ci appare incarnato. 

La riunione ?  Le riunione, come uscire dall'enumerazione per vivere un camino di progressione ? Il prete ci dice come compartecipare ?

I coéquipieres aspettano che prendo parte alla compartecipazione. Se ho qualcosa da dire e cosi entro nei dialogo è per dare il mio aiuto. Una coppia con una grande esperienza oratoria e della Regola di Vita, ci conduce. Avvolte mi capita di discernere onde evitare di andare fuori strada. No siamo complici alle END. Siamo chiamati.